Belcanto, dieci appuntamenti nel segno di Rossini

Belcanto, dieci appuntamenti nel segno di Rossini

Dieci appuntamenti, da marzo a ottobre, con la musica di Gioachino Rossini. E’ quanto propone l’Istituto musicale Vecchi-Tonelli in occasione del 150° anniversario della morte del grande compositore. Protagonisti della rassegna, organizzata nell’ambito del progetto Modena Città del Belcanto, saranno i docenti e gli allievi dell’Istituto musicale. Si esibiranno nell’Archivio storico comunale, nel Ridotto del Teatro Comunale e, per l’ultimo appuntamento, nelle sale della Galleria  civica. Le serate del Ridotto ripropongono la formula dei Concerti Aperitivo, dedicati quest’anno interamente alla musica di Rossini, mentre l’Archivio storico ospiterà, fino al 30 aprile, in concomitanza con la rassegna musicale, una mostra su Rossini e l’illustrissimo teatro della città di Modena. Il primo appuntamento è per giovedì 22 marzo nell’Archivio storico comunale con i flauti e i clarinetti dell’Istituto Vecchi-Tonelli. In programma i 12 valzer per due flauti e brani tratti dal Guglielmo Tell e dal Barbiere di Siviglia.

Da segnalare la presenza in rassegna del soprano Valentina Varriale e del flautista Michele Marasco, rispettivamente lunedì 26 marzo e lunedì 23 aprile, al Ridotto del Teatro Comunale. Valentina Varriale, allieva di Raina Kabaivanska, nella scorsa stagione ha interpretato, tra gli altri, i ruoli di Madama Cortese ne Il viaggio a Reims di Rossini e quello di Anna in Nabucco a Caracalla. Michele Marasco, primo flauto dell’Orchestra della Toscana fin dalla sua fondazione, è spesso ospite di grandi orchestre come l’Accademia di Santa Cecilia, la Filarmonica della Scala, l’Opera di Zurigo, e l’Orchestra della Radio di Lipsia.

Vai al programma completo della rassegna

Nella foto: il soprano Valentina Varriale che si esibirà il 26 marzo nel Ridotto del Teatro Comunale