Più rappresentazioni per il Barbiere di Siviglia ad aprile

Più rappresentazioni per il Barbiere di Siviglia ad aprile

In seguito alle numerose richieste pervenute, è stata aggiunta una data in più al calendario delle rappresentazioni de ‘Il Barbiere di Siviglia’ di Gioachino Rossini: lo spettacolo andrà in scena venerdì 13 aprile, alle ore 10.30, con due repliche sabato 14, alle ore 17 e alle ore 21, al Teatro Pavarotti di Modena.  

Questo nuovo allestimento del ‘Barbiere’, diretto da Angelo Gabrielli, fa parte di un progetto didattico rivolto ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Segue infatti alla fortunata messa in scena della Cenerentola, realizzata lo scorso anno in una riduzione della durata di un’ora e mezza circa, che ha visto la presenza di un coro di circa 200 bambini dai 6 ai 13 anni delle scuole primarie e secondarie di cinque comuni dell’Appennino modenese e di un’orchestra formata da studenti dell’Istituto Musicale Vecchi-Tonelli. Il progetto, realizzato in collaborazione con il festival Appennino InCanto, vuole far rivivere i capolavori rossiniani in una versione originale per coinvolgere attivamente bambini e ragazzi, che diventano così i protagonisti dell’opera, avvicinandoli e educandoli a uno dei capisaldi della nostra cultura.

Anche nel Barbiere di Siviglia, messo in scena a 150 anni dalla morte di Rossini, i bambini saranno protagonisti con le loro voci, la loro presenza e i loro costumi. Un narratore, che ha la funzione di guidare il pubblico nella vicenda e fra i personaggi dell’opera, presenterà il giovane e simpatico barbiere Figaro, il factotum della città; l’imbroglione Don Basilio; la bella Rosina contesa fra il burbero Don Bartolo e l’affascinante Conte d’Almaviva.

I  biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro Comunale Luciano Pavarotti.

Nella foto: un ritratto di Gioachino Rossini dipinto nel 1870 da Francesco Hayez (Pinacoteca di Brera, Milano)