Gli allievi debuttano nella Bohème di Leo Nucci

Gli allievi debuttano nella Bohème di Leo Nucci

Ad aprire la nuova stagione lirica al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena venerdì 11 e domenica 13 ottobre 2019 sarà La bohème, in un nuovo spettacolo prodotto dal teatro modenese in coproduzione con Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Pergolesi Spontini e, per il solo allestimento scenico, con l’Opéra de Marseille.

Il titolo viene presentato nell’ambito delle celebrazioni dedicate a Luciano Pavarotti nel contesto di Modena Città del Belcanto e inaugura un nuovo progetto che prevede la rappresentazione delle opere liriche interpretate dal tenore in ordine di debutto. È proprio con il capolavoro pucciniano che Pavarotti cantò infatti il suo primo ruolo, a Reggio Emilia nel 1961 e poco dopo, il 4 maggio, a Modena. La regia è firmata da Leo Nucci, vera e propria star del mondo della lirica, interprete accanto a Pavarotti di grandi successi e storiche esecuzioni.

Al teatro di Modena, dove nel 2017 ha festeggiato i cinquant’anni di carriera, Leo Nucci è stato apprezzato per la regia de L’amico Fritz a gennaio 2016. Nel ruolo che fu di Luciano Pavarotti canterà Matteo Desole, uno dei giovani formati a Modena da Raina Kabaivanska prima di calcare palcoscenici di prestigio come La Scala di Milano e il Teatro La Fenice di Venezia. La direzione musicale è affidata ad Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale di Modena.

Per informazioni: https://www.teatrocomunalemodena.it/appuntamento/la-boheme/

 

Nella foto: una scenografia dell’opera durante le prove