Arianna Manganello ‘vola’ alla Deutsche Oper di Berlino

Arianna Manganello ‘vola’ alla Deutsche Oper di Berlino

Il mezzosoprano Arianna Manganello, allieva di Raina Kabaivanska, sarà tra i protagonisti della stagione lirica 2020/2021 della Deutsche Oper di Berlino. Tra i ruoli che dovrà interpretare ci sono quello di Kate Pinkerton in Madama Butterfly e di Meg Page in Falstaff.

Arianna Manganello, classe 1996, ha iniziato gli studi musicali alla scuola musicale comunale di Celleno (VT). 

Nel 2013 si è rivelata al “Concorso Lirico Internazionale Spiros Argiris” di Sarzana (SP); nei due anni successivi ha seguito i corsi estivi di perfezionamento vocale dell’Accademia Chigiana di Siena tenuti da Raina Kabaivanska, prendendo parte ai vari concerti in programma, e nel 2016 è stata a Sofia (Bulgaria) per la XVI International Masterclass di Raina Kabaivanska.

Nel 2018 ha preso parte al Rigoletto del Teatro Regio di Parma (50° anniversario di carriera di Leo Nucci) nel ruolo della Contessa di Ceprano (ed un Paggio); nella Medium di Gian Carlo Menotti (Modena, Teatro Pavarotti) ha interpretato la “voce fuori scena”. Nello stesso anno ha seguito diverse Master classes (Chris Merrit Nicola Paszkowsky Monica Bacelli Giacomo Prestia) e si è diplomata all’ ISSM “Vecchi-Tonelli” di Modena in canto lirico con il massimo dei voti e la lode.

Nel 2019 ha frequentato l’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca e ha rivestito diversi ruoli all’interno del cartellone del 45° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca. Nello stesso anno è Suzuki (Madama Butterfly) al Japan Opera Festival di Nagoya (Giappone).  Ha vinto il X Concorso internazionale per cantanti lirici Opera Pienza 2019 e nello stesso anno si è classificata finalista al Concorso Lirico internazionale “Ottavio Ziino”.

Dal 2015 Arianna Manganello sta frequentando la Masterclass di Tecnica ed interpretazione vocale tenuto da Raina Kabaivanska – ISSM “Vecchi Tonelli” di Modena – e nello stesso istituto lo scorso luglio ha conseguito il diploma accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Maria Costanza Nocentini.