Belcanto: gli appuntamenti in programma

Si parte il 18 settembre al Teatro Storchi con uno spettacolo ispirato alla figura di Friedrich Schiller. Il 28 settembre presentazione del progetto all’Istituto Italiano di Cultura a Budapest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email

In questi primi 5 anni di attività il progetto Modena Città del Belcanto ha sviluppato un modello che, associando produzione e formazione lirica, ha rilanciato la città di Modena come polo di attrazione e di interesse internazionale. Ne è una conferma l’invito dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest alla presentazione del progetto, prevista per il 28 settembre, nel contesto delle attività di promozione culturale all’estero sostenute dalla Regione Emilia-Romagna.

Modena Città del Belcanto propone, accanto ai corsi di alta formazione e alla didattica per le scuole, un cartellone di eventi al Teatro Comunale e al Teatro Storchi. Si parte il 18 settembre alle 21 al Teatro Storchi con “Note libere. Tra Schiller, Verdi, Donizetti, BeethovenViolenza del potere e aspirazione alla libertà”, uno spettacolo tra letture e musica sulla figura di Friedrich Schiller, autore della tragedia Don Carlos. L’appuntamento rientra nel programma del FestivalFilosofia ed è realizzato grazie alla collaborazione tra l’Istituto Vecchi-Tonelli, con la sua Orchestra diretta da Fabio Sperandio e gli allievi della Masterclass annuale di Raina Kabaivanska, ed Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Il 5 novembre, sempre alle 21, al Teatro Comunale, è in programma una rappresentazione in forma scenica di alcuni momenti dell’Aida. Lo spettacolo celebra il 150° anniversario della prima rappresentazione dell’opera di Verdi, il 24 dicembre 1871, nel Teatro dell’Opera del Cairo. Sul palco saliranno gli allievi della Masterclass in canto lirico di Raina Kabaivanska con l’Orchestra dell’Istituto Vecchi-Tonelli diretta da Paolo Andreoli.

Il 19 e il 20 dicembre doppio appuntamento al Teatro Comunale di Modena con Il Piccolo Spazzacamino, opera per bambini in tre scene di Benjamin Britten. Lo spettacolo andrà in scena domenica 19 dicembre alle 17 e lunedì 20 dicembre alle 10. Creato nel 1997 e messo in scena con regolarità nel corso di oltre 15 anni, l’allestimento del Piccolo Spazzacamino è fra i più applauditi che il Teatro Comunale di Modena abbia dedicato al pubblico di giovani e ragazzi. La regia è di Stefano Monti.

Infine, il 23 dicembre, al Teatro Comunale di Modena, il tradizionale Concerto di fine corso degli allievi della Masterclass in canto lirico diretta da Raina Kabaivanska. Lo spettacolo, che lo scorso anno è stato trasmesso in streaming a causa della pandemia, quest’anno sarà aperto al pubblico. Gli allievi saranno accompagnati dall’Orchestra dell’Istituto musicale Vecchi-Tonelli diretta dal Maestro Paolo Andreoli.