Modena Città del Belcanto in missione a Budapest

Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale, e Giuseppe Fausto Modugno, direttore dell'Istituto Vecchi Tonelli, hanno presentato il progetto nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email

Modena Città del Belcanto in missione a Budapest. Nel pomeriggio, Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale, e Giuseppe Fausto Modugno, direttore dell’Istituto Vecchi Tonelli, hanno presentato il progetto nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale ungherese. Sisillo e Modugno hanno illustrato l’attività di formazione e produzione musicale delle due istituzioni culturali modenesi. Hanno inoltre sottolineato l’importanza del belcanto nella tradizione culturale modenese e le possibilità di accoglienza per gli appassionati di musica e di opera lirica nella nostra città.

E’ seguito un concerto lirico vocale tenuto da tre musicisti formatisi a Modena: Raffaele Feo, Marily Santoro e Francesca Pivetta. In programma una selezione di celebri arie da camera e d’opera di matrice romantica, da Tosti, Verdi, Donizetti, Puccini, Bellini e Mascagni. La delegazione modenese ha accolto l’invito dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest nell’ambito della promozione culturale all’estero della Regione Emilia-Romagna.

Il progetto Modena Città del Belcanto è promosso da Fondazione di Modena, Comune di Modena, Fondazione Teatro Comunale e Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi – Tonelli” ed è nato sulla scorta di una prima esperienza-pilota realizzata nel 2004 con il corso di perfezionamento in canto lirico che aveva come docenti Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Raina Kabaivanska e Leone Magiera.

Il Corso di alta formazione per cantanti lirici promosso dal Teatro Comunale di Modena, nato nel 2016 attorno alla figura di Mirella Freni, si è affermato a livello internazionale e affianca alla formazione in aula l’esperienza in palcoscenico. Fra i docenti, nomi illustri della lirica mondiale quali Leone Magiera, Mariella Devia, Barbara Frittoli, Chris Merritt e Michele Pertusi.

La Masterclass annuale in “Tecnica vocale ed interpretazione del repertorio” diretta da Raina Kabaivanska si svolge presso l’Istituto Vecchi-Tonelli di Modena. Durante la Masterclass si tengono in città numerosi appuntamenti di presentazione degli allievi con concerti e lezioni aperte al pubblico. Nel corso dei 15 anni di attività, la Masterclass ha laureato cantanti che sono oggi tra i principali e più acclamati interpreti del panorama operistico internazionale.