La Sapienza rende omaggio a Raina Kabaivanska

Nell’Aula Magna dell’università di Roma una serata in onore di Raina Kabaivanska nell'ambito della Stagione artistica 2021-22
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email

La serata si è aperta con una conversazione col pubblico, durante la quale Raina Kabaivanska ha ricordato alcuni episodi dei suoi straordinari 55 anni di carriera, concentrandosi poi sul suo ruolo di insegnante e sul rapporto coi suoi giovani allievi, molti dei quali oggi sono già affermati sul panorama lirico internazionale.

Un appuntamento, organizzato da IUC- Istituzione Universitaria dei Concerti, a conclusione del quale quattro allievi del suo Master, Marily Santoro, Aleksandrina Mihaylova, Giuseppe Infantino e Cesare Kwon, accompagnati dal Maestro Marco Scolastra, si sono esibiti in un’appaluditissima selezione de La Boheme.

Rivivi la serata in un minuto