Studiare a Modena

Modena e la sua tradizione lirica

Modena e la sua tradizione lirica, secondo una storia antica che affonda le proprie radici nella cultura popolare del territorio, si collocano nel contesto della Regione con la più alta concentrazione di Teatri d’Opera al mondo. Le terre dove hanno studiato Mozart e Rossini, dove sono nati compositori e interpreti che hanno fatto la storia dell’opera lirica, da Giuseppe Verdi a Arturo Toscanini, mantengono e coltivano una vitalità che affianca alla capacita produttiva di livello internazionale l’insegnamento di Conservatori e Istituti Musicali che attirano migliaia studenti da tutto il mondo. Nel cuore di questo ricco tessuto musicale dove si uniscono formazione e produzione lirica, Modena è la città di Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Nicolai Ghiaurov e Raina Kabaivanska, oggi luogo di formazione per centinaia di cantanti che hanno l’opportunità di coltivare le proprie attitudini prima di accedere al palcoscenico dei teatri più prestigiosi. A questo contesto fanno riferimento due istituzioni di eccellenza per la produzione e formazione operistica come il Teatro Comunale di Modena, uno fra i primi teatri di tradizione in Italia, e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi – Tonelli”.

I docenti

Mirella Freni

Mirella Freni nasce a Modena il 27 febbraio 1935. Dopo una breve ma indicativa esperienza come enfant prodige della musica lirica e cinque anni di studi severi sotto la guida dei maestri Luigi Bertazzoni ed Ettore Campogalliani, Mirella Freni, diciannovenne, debutta al Teatro Comunale di Modena nella Carmen di Georges Bizet, il 3 febbraio 1955, interpretando il ruolo di Micaela… (segue)

Mirella Freni
Raina Kabaivanska

Raina Kabaivanska

Raina Kabaivanska è una delle cantanti liriche più importanti dei nostri tempi. Nata a Burgas (Bulgaria) il 15 dicembre 1934, si diploma in canto e pianoforte al conservatorio di Sofia e nel 1957 debutta all’Opera Nazionale Bulgara della stessa città nell’Eugenio Onieghin di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Nel 1958 ottiene una borsa di studio del governo bulgaro per studiare canto in Italia, dove segue gli insegnamenti di Zita Fumagalli Riva. Nel 1959 debutta nel Tabarro di Giacomo Puccini a Vercelli… (segue)

Maria Costanza Nocentini

Nata a Firenze, il soprano Maria Costanza Nocentini e’ stata allieva di Suzanne Danco e si e’ diplomata a pieni voti e lode presso il Conservatorio di Bologna. Nell’ambito del progetto Mozart-Da Ponte diretto dal M° Claudio Desderi ha debuttato nel ruolo di Despina in Cosi’ fan tutte, di Susanna in Nozze di Figaro e di Zerlina in Don Giovanni, opere rappresentate in Italia e all’estero…. (segue)

PARMA, ITALY, DECEMBER 27: The Italian bass-baritone Michele Pertusi, considered one of the world's greatest interpreters of Falstaff, is preparing for a very busy opera season at the Verdi bicentennial. December 27, 2012

Michele Pertusi

Nato a Parma, Michele Pertusi è acclamato come uno dei più grandi cantanti della scena lirica internazionale. Nel 1995 gli è stato conferito il premio “Franco Abbiati”. Nel 2006 ha vinto il Grammy Award per l’incisione di Falstaff, interpretando il ruolo del titolo diretto da Sir Colin Davis. Per l’incisione del Turco in Italia diretta da Riccardo Chailly (Decca) ha ricevuto il Grammophone Award. (segue)

Nicola Martinucci

Nato a Taranto nel 1941, è considerato da anni uno dei maggiori interpreti del suo repertorio. Depositario della scuola di Mario del Monaco, avendo intrapreso lo studio del canto col fratello di questi Marcello, si è perfezionato poi in teatro con i maggiori direttori e registi, proseguendo oggi gli studi con la Signora Gianfranca Ostini. (segue)

Mariella Devia

Mariella Devia

Soprano di fama mondiale, Mariella Devia è interprete acclamata nei maggiori teatri lirici ed enti concertistici del mondo. La sua interpretazione del ruolo di Lucia nella Lucia di Lammermoor è considerata la massima espressione del belcanto. (segue)

Leone Magiera

Nato a Modena, ha esordito dodicenne come pianista perfezionandosi con Lino Rastelli, Giorgio Vidusso e Alberto Mozzati.

Collaboratore di maestri come Giulini, Abbado, Solti, Kleiber e von Karajan, con cui ha avuto un rapporto artistico di particolare intensità; direttore d’orchestra a sua volta con una cinquantina di opere eseguite in teatri di ogni parte del mondo. (segue)

Le produzioni

La Fondazione Teatro Comunale di Modena è attiva da oltre 15 anni nella produzione di allestimenti operistici che offrano a giovani cantanti opportunità di accesso alla carriera professionale e a completamento di un percorso di alta formazione. Nel contesto di un’attività che ha inserito con costanza interpreti formati nelle principali scuole di canto modenesi, tenute da Raina Kabaivanska e Mirella Freni, sono state numerose le opere ospitate o prodotte dal Teatro per la partecipazione di giovani cantanti… (segue)

Hanno studiato a Modena

Modena è diventata in questi anni un punto di riferimento internazionale per i giovani che vogliono intraprendere la strada del canto lirico. Grazie alla sua tradizione musicale e al richiamo suscitato da grandi nomi come Pavarotti, Freni, Kabaivanska, Modena rappresenta una meta obbligata per chi voglia perfezionare le tecniche della voce e della presenza sul palcoscenico. Molti degli allievi di Mirella Freni e Raina Kabaivanska sono oggi cantanti affermati che calcano le scene dei più importanti teatri del mondo. In questa pagina abbiamo raccolto le biografie di alcuni di loro… (segue)